Difficile immaginare che ci possa essere una parte più bella della Sardegna rispetto ad altre, quando ogni lembo di questa regione sembra baciato dalla creazione divina. Sicuramente meno conosciuta rispetto alle tante mete turistiche isolane, ma di una bellezza davvero unica, la penisola del Sinis probabilmente ricalca uno dei luoghi piu’ simbolici della preistoria sarda. In pochi km si passa dai meravigliosi resti di Tharros, città punico – romana, a Mont’e Prama, dove sono stati scoperti i famosi Giganti e dove le sorprese storiche sembrano ancora non essere finite.

In questo contesto, a Cabras, una cittadina famosa per l’oro del suo stagno, la bottarga di muggine, sorge un’azienda agricola che negli ultimi anni è diventata famosa grazie alla qualità dei suoi vini. Anche se il prodotto di punta rimane la sacra Vernaccia di Oristano, affinata anche in metodo solera, la cantina Contini si è resa celebre anche per aver portato alla ribalta un altro vitigno autoctono di questa zona, la Nieddera.

Non mancano i grandi classici della Sardegna, Vermentino e Cannonau, intelligentemente proposti in purezza e con blended di successo, come è avvenuto per il fortunato Karmis cuveè.

Il Vermentino di Sardegna Doc “Pariglia” è un buon prodotto della linea base, semplice ma eseguito in maniera impeccabile, fermentazione in acciaio inox e affinamento in vasche di cemento o acciaio per 3 mesi, riposo in bottiglia per altri 3 mesi, prima della messa in commercio.

Giallo paglierino intenso, limpido, scorrevole e dai secondari di fiori bianchi delicati e puliti, accompagnati da frutta gialla ed esotica. In bocca prevale l’acidità e una buona sapidità, addolcite da una nota morbida sfumata. Finale retrolfattivo di media presenza.

 

Un vino che non può deludere, anche in occasioni inaspettate.

Accompagna egregiamente primi di pesce, come un spaghetto ai frutti di mare.

Rapporto qualità/prezzo: ottimo

Longevità prevista: bassa

Voto Vinogamia: 74/100

 

Leggere su VINOGAMIA, ti premia!

Partecipa GRATUITAMENTE al Nostro Concorso!

Leave A Comment