La storia dell’azienda Ruffino ê un piacere da ascoltare mille volte senza stancarsi. Il susseguirsi di eventi che hanno scandito l’ascesa di una delle cantine più famose d’Italia meriterebbe un parallelismo su ogni libro di scuola. Già perché dietro un calice di vino Ruffino c’è il peso dei nostri ultimi 150 anni, assaporati in pochi istanti.

Il “Lodola Nuova” Nobile di Montepulciano DOCG 2014 viene ottenuto dall’assemblaggio di Sangiovese (80%) con Cabernet Sauvignon e Merlot, affinato per un periodo di 18 mesi in. botti di varia capacità.

All’esame olfattivo regala emozioni fruttate rosse, un delicato corredo balsamico, la spaziatura piccante e noce moscata.

All’assaggio si svela nella sua struttura sufficientemente bilanciata, tendente alle note più dure forse per la sua gioventù, il corpo appare un pò esile rispetto alla denominazione, la tannicità non è eccessiva e adeguatamente fine. Il finale risulta non molto persistente, di media durata.

In sintesi, un vino che non conferma pienamente quello che ci si aspettava all’apertura, probabilmente figlio di un’annata, la 2014, non particolarmente fortunata per la Toscana, la curiosità di dargli una seconda chance è tanta, per cui aspettatevi un aggiornamento di recensione.

Abbinamento consigliato: arrosto di maiale in crosta.

Rapporto qualità / prezzo: medio

Potenziale evolutivo: medio

Voto Vinogamia: 77/100

 

 

 

Leggere su VINOGAMIA, ti premia!

Partecipa GRATUITAMENTE al Nostro Concorso!

Leave A Comment