“Gladius”… non a caso, lo spumante di rappresentanza dell’azienda Terre de la Custodia, si chiama proprio così,  spada in latino.  Si perchè, la spada è il marchio di riconoscimento di questa grande azienda di Montefalco, che con questo sigillo antico si è fatta strada nel mondo della grande distribuzione e non solo, a suon di prodotti eccellenti.

A Gualdo Cattaneo e Montefalco, gli ettari vitati di certo non mancano, l’impero Terre de la Custodia si dispiega a coltivazione dei grandi classici umbri: Sagrantino, Sangiovese, Grechetto, Pinot Nero e Trebbiano Spoletino, facendo della ricerca dell’eccellenza, un forte credo aziendale.

Proprio dall’incontro fortunato del Grechetto con il Pinot Nero, nasce questa bottiglia di grande livello, ovviamente Metodo Classico Brut; le uve sono raccolte a mano in cassette e raffreddate immediatamente con ghiaccio secco.  Dopo la realizzazione del mosto base, la cuveè viene messa a riposo in bottiglia con i lieviti per 48 mesi.

Giallo paglierino con riflessi verdolini, si distingue subito per una bella finezza e durata delle bollicine, al naso note agrumate e floreali sono accompagnate dalla crosta di pane e dagli odori di pasticceria secca in buona armonia olfattiva.

All’ assaggio, lo slancio di freschezza è netto, superando un minimo la morbidezza, ma nell’equilibrio finale chi lo beve ci guadagna parecchio, per un’ampia cremosità sapida.  Ritorno retrolfattivo di buona durata, sul limone candito.

Piacevolmente colpito dalla riuscita di questo prodotto, abbinato lodevolmente ad un piatto di crostaci crudi.

Rapporto qualità/prezzo: eccezionale

Potenziale evolutivo: medio

Voto Vinogamia: 91/100

Leggere su VINOGAMIA, ti premia!

Partecipa GRATUITAMENTE al Nostro Concorso!

Leave A Comment