Giuseppe Sedilesu, un nome che negli ultimi anni ha portato alla ribalta, qualora ce ne fosse stato il bisogno, i grandi Cannonau di Mamoiada. Alla guida aziendale oggi c’è Salvatore, con i fratelli e le rispettive famiglie, ma la linea è stata tracciata piu di 50 anni fa e da allora è stato tutto un’affermazone continua. Il Mamuthone, Cannonau di eccezionale caratura varietale, ha sancito la notorietà di questa cantina, che oggi può vantare piu di 100.000 bottiglie prodotte e la presenza in piu di 15 paesi nel Mondo. Un’altra grande chicca di Sedilesu è la Granazza, vitigno sardo autoctono che dal 2002 è stato fortemente valorizzato, fino ad essere il cardine di eccezionali vini bianchi.

Il Ballu Tundu Cannonau di Sardegna Riserva DOC è una vera e propria icona dell’azienda, un vino che si erge a riferimento enologico, al pari di altri giganti isolani.

Prodotto in sole 8000 bottiglie, rappresenta oggi il rosso piu legato alla tradizione, il suo grande spessore strutturale lo deve ad una lunga macerazione sulle bucce e un’affinamento di 24 mesi in botte.

Assaggiarlo è un privilegio per gli occhi ed il palato, il Riserva 2010 sorprende dal punto di vista evolutivo.

Rosso granato intenso, limpido, poco trasparente, denso, al naso oltre agli accenni di frutti rossi e alle spezie, dopo dieci anni già si presenta evoluto in maniera straordinaria nelle sfumature tipiche terziarie del Cannonau: sottobosco, muschio, muffa, idrocarburi, macchia mediterranea, fieno, torba, cuoio.

All’assaggio è secco, ancora di ottima freschezza, potente nell’alcolicità e statuario nella struttura, morbidezza minima e tannini selvatici ma non invadenti. Finale di lunga persistenza sulle note erbacee e vegetali.

Un grande vino rosso, già pronto per essere goduto, forse può bilanciarsi ancora in un altro paio di anni, ma probabilmente si trova in questo momento, all’apice della sua evoluzione sensoriale.

Da abbinare ad uno stufato di capriolo al ginepro.

Rapporto qualità/prezzo: molto buono

Evoluzione prevista: medio – lunga

Voto Vinogamia: 94/100

Leggere su VINOGAMIA, ti premia!

Partecipa GRATUITAMENTE al Nostro Concorso!

Leave A Comment